logo digital forensic

Individuazione, acquisizione e utilizzo della prova digitale
Questioni giuridiche, best practices, nuove prospettive

Udine
19 novembre 2012

Sebastiano Battiato
Sebastiano Battiato ha conseguito la Laurea in Scienze dell’Informazione (summa cum laude) nel 1995 e il dottorato di Ricerca in Matematica Applicata ed Informatica nel 1999. Dal 1999 al 2003 ha coordinato e diretto il gruppo di ricerca “Imaging” c/o STMicroelectronics a Catania. Dal 2004 presta servizio presso il Dipartimento di Matematica ed Informatica dell’Università di Catania come ricercatore (fino al 2010) e da Professore Associato in Informatica (dal 2011).
Docente dei corsi di Multimedia, Computer Vision e Computer Forensics presso il corso di Laurea in Informatica dell'Università di Catania. I suoi interessi di ricerca includono l’elaborazione di immagini, il miglioramento di qualità, la compressione di immagini e l'imaging applicato alle "digital camera" e alle investigazioni digitali.
Ha pubblicato più di 150 lavori su riviste, congressi internazionali e capitoli di libri. Risulta inoltre co-inventor di circa 20 brevetti industriali internazionali. E' Associate Editor delle riviste IEEE Transactions on Circuits and System for Video Technology e SPIE Journal of Electronic Imaging. E' director della scuola estiva ICVSS (International Computer Vision Summer School). E’ Senior Member dell’IEEE, membro del GIRPR Italia e del comitato tecnico scientifico di IISFA Italia. Consulente tecnico della Procura di Milano, Roma e di Reggio Calabria per attività di "image and video forensics".
Maggiori dettagli sono disponibili sul sito: http://www.dmi.unict.it/~battiato
Francesco Cajani
Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Milano, è componente del pool reati informatici e, tra le molte indagini svolte in materia di criminalità informatica, ha coordinato le prime in Italia relative al fenomeno del phishing.
Da sempre attento ai profili della sicurezza informatica per le Istituzioni pubbliche, come membro del Comitato tecnico & scientifico di IISFA – Italian Chapter è impegnato nell’alimentare la cultura dell’informatica forense e la sua divulgazione tra i Magistrati, gli appartenenti le Forze di Polizia Giudiziaria, il mondo dell’Università e gli Avvocati.
Sui temi attinenti alle indagini in materia di cybercrime sono stati pubblicati suoi interventi a convegni nonchè note a sentenza su riviste giuridiche. In particolare è stato relatore in numerosi corsi di formazione del CSM sulla criminalità informatica e le nuove tecnologie, mentre in ambito internazionale è stato invitato ad intervenire alla Digital PhishNet Conference (San Diego, settembre 2008), al primo Strategic Meeting on Cybercrime di Eurojust (Atene, ottobre 2008), alla Octopus Interface 2009 Conference del Consiglio D’Europa (Strasburgo, marzo 2009), al Digital Crime Consortium (Montreal, ottobre 2010) e al Seminario su E-evidence: Validity and Admissibility of Electronic Evidence in Criminal Proceedings (Barcellona, maggio 2011)
David D'Agostini
Avvocato del foro di Udine, dal 2000 esercita la professione legale occupandosi di diritto delle nuove tecnologie (www.avvocatidagostini.it).
Svolge l'attività di ricerca e docenza, anche in collaborazione con l'Università di Udine dove è stato nominato nel 2004 cultore della materia e nel 2008 professore a contratto.
Ha pubblicato libri e articoli in materia di reati informatici, proprietà industriale e intellettuale, privacy e sicurezza, firma digitale e commercio elettronico, intervenendo su questi temi in seminari e convegni.
Ha fondato il Centro Innovazione & Diritto (www.cindi.it), attivo nel campo della ricerca e della formazione in diritto dell'informatica.
Dal 2007 si occupa di responsabilità amministrativa degli enti, sia come consulente aziendale, che come membro di organismi di vigilanza. È promotore e coordinatore della rete di professionisti Network231 (www.network231.com).
Marcello Daniele
Professore associato confermato di Diritto processuale penale comparato nell’Università degli Studi di Padova.
È autore delle monografie 'La formazione digitale delle prove dichiarative. L'esame a distanza tra regole interne e diritto sovranazionale' (Giappichelli, 2012), 'Regole di esclusione e regole di valutazione della prova' (Giappichelli, 2009) e 'Profili sistematici della sentenza di non luogo a procedere' (Giappichelli, 2005).
Ha scritto contributi apparsi in vari volumi collettanei, nonché articoli e note a sentenza pubblicati nelle principali riviste processualpenalistiche.
Marco Alvise De Stefani
Da 10 anni Amministratore di Sistema di vari Palazzi di Giustizia del Friuli-Venezia Giulia e del Veneto, incaricato anche della gestione completa dei database relativi ai Registri informatici dei procedimenti penali e civili.
Da 5 anni si occupa di Digital Forensics, e ha seguito oltre 100 indagini per le Procure e i Tribunali del Friuli-Venezia Giulia.
Consulente Tecnico di Parte di Aziende e Studi Legali eccellenti della Regione.
Docente di corsi di informatica forense per le Forze dell'Ordine.
E' certificato CIFI (Certified Information Forensics Investigator). www.mdsforensics.it
Martino Jerian
Martino Jerian si laurea in Ingegneria Elettronica all'Università di Trieste nel 2005, svolgendo una tesi in collaborazione con i Carabinieri del RIS di Parma, finalizzata all'analisi e miglioramento di immagini e filmati per applicazioni forensi. Il lavoro della tesi viene presentato a conferenze e su riviste scientifiche sia del settore forense che quello dell'image processing, riscuotendo un certo interesse.
L'attività di ricerca pone quindi le basi per un prodotto dedicato all'analisi di immagini a fini investigativi attorno a cui viene fondata la società Amped SRL nel 2008. Amped vince nello stesso anno il premio per startup più innovativa in occasione della fiera SMAU e nel 2010 viene citata nell'"Almanacco delle Eccellenze Italiane" redatto dal Ministero degli Esteri, assieme ad aziende del calibro di Ferrari e di ricercatori come Mario Rossi del CERN.
Five, il software sviluppato da Amped viene correntemente utilizzato da gruppi specializzati delle forze dell'ordine ed esperti forensi in una ventina di paesi, dall'Italia, agli Stati Uniti, dalla Cina al Sudafrica.
Ad oggi Jerian ha lavorato su più di 400 casi legati all'analisi di immagini e filmati.
Marco Mattiucci
Ufficiale del Ruolo Tecnico Ingegneri dell’Arma dei Carabinieri (Maggiore), Comandante/Fondatore della Sezione Telematica del Reparto Tecnologie Informatiche (RTI) interno al Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche (RaCIS). In tale reparto il Maggiore opera in funzione di investigatore, coordinatore di indagini complesse, ricercatore scientifico e docente. Insegna presso i maggiori reparti addestrativi dell’Arma quale referente unico ed esternamente, presso Corsi di laurea, di specializzazione e master nelle maggiori università italiane.
Scrive periodicamente sul giornale scientifico dell’Arma e sulla rassegna della Scuola Ufficiali Carabinieri ed è parte del comitato scientifico di valutazione degli articoli nel settore. Ha pubblicato articoli scientifici di profilo altamente tecnico sui sistemi informatici distribuiti e diversi articoli di natura tecnico/legale inerenti le indagini informatiche forensi su libri e riviste sia divulgative che specializzate.
E' rappresentante per l’Arma nell’ENFSI-FIT-WG, membro del LEFT (Legal Evidence Forensic Team), del comitato scientifico dell’ICAA (International Crime Analysis Association), del comitato scientifico dell’IISFA (International Information System Forensic Association - Italian Chapter), Auditor / Responsabile Gruppo di Audit di Sistemi di Gestione per la Qualità (Corso EN/ISO/IEC 17025 - Roma, Anno 2009 - Qualificato CEPAS), master trainer presso corsi di team integration & building per dirigenti e quadri delle maggiori aziende italiane ed europee.
Litiano Piccin
Membro dell'IISFA (Italian Information System Forensics Association), dal 2000 è Consulente in materia di Digital Forensics presso vari Tribunali e Procure della Repubblica Italiana. In particolare, ha al proprio attivo oltre un centinaio d’incarichi.
Certificato CIFI (Certified Investigator Computer Forensics - IISFA), CHFI (Computer Hacked Forensics Investigator - EC-COUNCIL), ACE (Access Data Examiner - ACCESSDATA), AME (Access Data Examiner - ACCESSDATA) e MPSC (Mobile Phone Seizure Certification - BKFORENSICS) è inoltre docente nei corsi di Digital Forensics organizzati dall'IISFA e autore di saggi, interventi e relazioni, promossi da enti e associazioni operanti nel medesimo ambito (IISFA e ICAA).
Marco Zanotti
Professore ordinario di Diritto Penale presso il Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università degli Studi di Udine ed in precedenza docente presso l’Università di Bologna.
Avvocato cassazionista in Bologna, è autore di numerose pubblicazioni in tema di concorso di persone, diritto penale dell’economia, reati contro la Pubblica Amministrazione e l’Amministrazione della giustizia.

logo uniud

Aula A (auditorium) dell’Ente Regionale
per il Diritto allo Studio (ERDISU)
viale Ungheria 47 - Udine

Partecipazione gratuita. Posti limitati.
I partecipanti sono invitati ad iscriversi
entro il 15 novembre 2012.

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Udine riconosce per la partecipazione al convegno 3 crediti formativi per l’area del diritto penale.

Per qualsiasi informazione scrivete a organizzazione@digitalforensics.ud.it


Comitato organizzatore:
dott. Federico Costantini
avv. David D’Agostini
Marco Alvise De Stefani
dott. Fausto Galvan
prof. Alberto Policriti
Comitato scientifico:
prof. Sebastiano Battiato
prof. Pier Luca Montessoro
dott. Federico Costantini
avv. David D’Agostini
scarica pdf Scarica locandina.pdf
scarica pdf Scarica pieghevole.pdf